Un calendario dell'avvento ricco di emozioni | Piccole Cose Imperfette
piccole cose imperfette, piccolecoseimperfette, diy, calendario avvento, calendario avvento fai da te, advent calendar, xmas, christmas, natale, decorazioni di natale, cluse, cluse orologi, CLUSE+La Garconne+Orologio, CLUSE Orologio DIY Natale, cluse la garconne orologio, CLUSE orologio diy natale
16561
post-template-default,single,single-post,postid-16561,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Un calendario dell’avvento ricco di emozioni

Come creare un calendario dell’avvento in pochi passaggi

Non sono particolarmente legata alle tradizioni e so di dire una cosa forse un po’ impopolare, ma credo che sia necessario adattarsi ai cambiamenti creando tradizioni sempre nuove, consapevoli che saranno poi destinate a mutare anch’esse con il passare del tempo.

Ci sono però piccole tradizioni (o sarebbe meglio definirle valori) a cui sono rimasta legata e che mi porto dietro anno dopo anno. Una di queste è il calendario dell’Avvento. Sin da piccola ho sempre atteso il Natale con quel conto alla rovescia fatto di piccole sorprese quotidiane, con la fortuna di avere non un semplice calendario confezionato (quello con i cioccolati neanche troppo buoni per intenderci), ma un qualcosa di personalizzato e sempre diverso che mia mamma mi ha preparato con amore fino in età adulta.  Amo le sorprese, amo quel breve istante di stupore che ti regalano e ho quindi sempre apprezzato l’attesa delle mattine di Dicembre quando, appena sveglia, potevo aprire la casella del mio calendario.

Da un po’ di tempo ho quindi iniziato a portare avanti questa tradizione, preparandomi alla magia del Natale con un calendario fatto con lo stesso amore che mi ha trasmesso la mamma durante l’infanzia. Quest’anno ho pensato di legare ogni giorno ad un’emozione: una foto, un pensiero, un ricordo, 25 buste in cui inserire tutto questo, 25 giorni da iniziare con un sorriso. Le buste le ho realizzate a mano sfruttando un’apposita fustellatrice, ma potete sceglierne una delle moltissime tipologie in commercio o sostituirle con altri contenitori (sacchettini, piccole scatole, vasetti, etc).

Potete scaricare il template e utilizzarlo per fare il vostro calendario (è in bianco e nero sia per praticità di stampa sia perché a me piace il minimal, ma non abbiate il timore di colorarlo e renderlo davvero unico). Per il 25 vi ho preparato 3 misure diverse in modo che possiate adattarlo alle dimensioni del regalo e magari utilizzarlo come bigliettino d’auguri.

Le bustine infine le ho applicate ad una scala in legno che amo particolarmente, ma potete utilizzare una vecchia cornice, un filo appeso ad una parete, una vecchia scatola. Insomma, ognuno può trovare il modo migliore per realizzare il proprio calendario dell’avvento. E con uno spago rosso e un rametto di conifera sarà Natale in un attimo (le lucine invece sono su quella scala tutto l’anno perchè sono un piccolo vezzo a cui proprio non so rinunciare).

E mentre preparo i pacchetti confesso che io un regalo l’ho già scartato, un bellissimo orologio di Cluse, della collezione La Garçonne. Il colore del cinturino si chiama Butterscotch e mi ricorda tutta la dolcezza delle omonime caramelle, mentre il quadrante Rose Gold si abbina perfettamente ad un piccolo accessorio che ho appena scelto e che per me significa molto (con un po’ di pazienza ve ne parlerò 😉 ).

Se anche voi volete farvi (o farvi fare un regalo) qui trovate tutta la collezione, io intanto vi lascio qualche spunto su come fare i pachetti.

Tags:
No Comments

Post A Comment