Gennaio 2019 | Piccole Cose Imperfette
piccole cose imperfette, piccolecoseimperfette, planner, planner gennaio, free printable, agenda, agenda 2019, agenda imperfetta, agenda (im)perfetta, buoni propositi, to do list, bullet journal
16653
post-template-default,single,single-post,postid-16653,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
Agenda (im)perfetta - parola del mese Gennaio

Gennaio 2019

La sfida dei buoni propositi

Un altro anno è iniziato e, come ogni inizio che si rispetti, è arrivato il momento di stilare una lista di buoni propositi. Di solito a gennaio mi sento pronta ad affrontare nuove avvincenti sfide e mi prefiggo innumerevoli obiettivi … “non passerà giorno senza che abbia fatto una sessione di addominali”, “organizzerò lavoro e tempo libero con largo anticipo per non farmi trovare impreparata”, “adesso inizio una ferrea dieta detox”.

La realtà è che avrei voluto pubblicare l’articolo il primo giorno di questo nuovo anno, insieme ad una newsletter che non ho ancora preparato e a innumerevoli progetti che sono ancora ad uno stadio embrionale. Mi trovo invece a scrivere queste righe la sera del 3 gennaio sgranocchiando un biscotto tutt’altro che detox, dopo aver saltato un allenamento di corsa.

Gennaio, un po’ come dicembre, mi ha sempre dato quella sensazione di poter schiacciare il tasto reset e ripartire da zero, con ancora tutto in ordine e nulla di sbagliato. La verità è che non basta un nuovo calendario per sistemare le cose, ma solo una bella dose di dedizione e di buona volontà.

I miei propositi per questo 2019 sono quindi molto semplici: ho deciso di non pormi troppi obiettivi, ma di scegliere una meta e di fissare delle fermate intermedie da raggiungere un passo alla volta, tappa dopo tappa. Non c’è cosa più frustrante di una lunga lista di buoni propositi non rispettati; meglio quindi porsi piccoli traguardi che, una volta raggiunti, ti diano le energie per affrontare il percorso successivo.

E mentre in altri momenti mi sarei fatta travolgere dall’ansia di essere già in ritardo su tutto, mi sono presa un attimo per fermarmi e guardare al passato pensando a tutto ciò di bello e di brutto che mi è accaduto, specialmente in questo ultimo folle anno. E’ stato uno sguardo privo di rancore e di sensi di colpa, ho guardato i miei errori con un sorriso riconoscente e ho ripensato ai momenti belli con il cuore colmo di gioia.

La mia To do & Not to do list non è ancora finita, ho preferito lasciarla incompleta, in modo che sia in costante evoluzione e aggiornamento e che ogni riga di quella lista rappresenti qualcosa che desidero fortemente.

Agenda 2019

Agende (im)perfette: istruzioni per l’uso

Con l’inizio del 2019 è arrivato anche il momento di riempire le pagine della vostra agenda (per chi volesse acquistarla siete ancora in tempo! Le ultime copie torneranno disponibili il 10 gennaio).

Sull’agenda (im)perfetta ogni mese troverete uno spazio per scrivere la vostra parola del mese, una parola che vi sia di incoraggiamento e che vi ricordi tutti i giorni l’obiettivo che vi siete prefissati. La parola di gennaio per me è quindi RITMO. Il giusto ritmo che voglio dare alla mia vita, il giusto ritmo con cui godersi ogni attimo, il giusto ritmo per assaporare tutto senza l’ansia di non aver fatto abbastanza.

Ogni mese è inoltre rappresentato con un font differente di cui mi piacerebbe di volta in volta raccontarvi la sua storia. Il protagonista di gennaio è il Baskerville, un carattere che amo particolarmente e di cui vi parlerò nei prossimi giorni.

Intanto vi lascio il file scaricabile con planner di Dicembre in formato da scrivania e un segnalibro stampabile per la vostra agenda o per il libro che state leggendo.

No Comments

Post A Comment