48h a Londra | Piccole Cose Imperfette
piccole cose imperfette, piccolecoseimperfette, travel, viaggi, viaggiare, londra, 2 giorni a londra, cosa fare a londra, londra non convenzionale, UNCONVENTIONAL LONDON
16673
post-template-default,single,single-post,postid-16673,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
Londra in 48 ore_ bombay sapphire distillery

48h a Londra

Pillole di una Londra unconventional

Londra è una di quelle città in cui potresti tornare mille volte e ancora non l’avresti vista tutta. E’ uno di quei luoghi in cui il fascino della tradizione riesce a fondersi ad uno stile di vita sempre più moderno, in un mix unico al mondo in grado di sorprenderti ogni volta.

Se visitate Londra per la prima volta sarebbe un sacrilegio non fare i turisti e visitare gli innumerevoli luoghi simbolo della città mescolandosi alle centinaia di persone che ogni giorno affollano le sue attrazioni principali.

Alcune cose, per quanto scontate e un po’ mainstream, sono assolutamente irrinunciabili: una foto al Big Ben e a Buckingham Palace prima di ammirare il rituale del cambio della guardia e passeggiare in Hyde Park tra distese verdi e scoiattoli socievoli; perdersi nella frenesia dei mercatini di Portobello e Camden Town; fare un giro nella moderna City per poi fare un salto nel passato sul Tower Bridge; camminare lungo le rive del Tamigi o fare una piccola crociera fino alla caratteristica Little Venice; tuffarsi in Oxford o Carnaby Street per uno shopping sfrenato oppure spingersi fino a Greenwich per godere di un panorama e di un’atmosfera unica; fare un pieno di cultura tra le antichità del British Museum o le modernità della Tate Modern Gallery. Insomma, questo elenco potrebbe andare avanti all’infinito e ancora non avreste visto tutto.

Ultimamente, però, ho scoperto la bellezza di tornare in luoghi che ho già visitato in passato e viverli in modo diverso, da insider, con gli occhi e le abitudini di chi quella città la vive tutti i giorni nella sua quotidianità.

Per noi questa fuga londinese non era una gita fuori porta, ma il pretesto per passare del tempo con degli amici che vivono lì, festeggiare un compleanno e vivere un weekend non molto diverso dalla nostra routine milanese. Eccovi quindi una Londra in pillole, una Londra unconventional e tipica alla stesso tempo.

Londra e lo sport

Che si tratti di moda o di una tendenza healthy, una cosa è certa: a Londra puoi fare sport ovunque, in ogni momento e con qualsiasi preparazione atletica e vi capiterà di incontrare più persone con dei leggins da yoga che in jeans. I runner affollano i parchi noncuranti del freddo, mentre i centri fitness offrono ogni tipo di esperienza per potersi godere il brunch con qualche senso di colpa in meno. Prendetevi un paio di ore per partecipare ad una di queste numerose attività.

Noi abbiamo seguito una lezione di HIIT & Box promossa da Wellfitbox  in collaborzione con la palestra Victus Soul: un’ora di pura adrenalina in cui abbiamo scaricato tutte le tensioni della lunga settimana lavorativa. Se invece preferite qualcosa di più soft potete partecipare ad una lezione di yoga negli store di Lululemon.

Sky Garden

Per godervi un momento di pausa con vista su tutta la città, fate un giro allo Sky Garden. Sul rooftop del grattacielo di 20 Fenchurch street si trova un singolare giardino coperto con delle vetrate che offrono una vista a 360° sulla città di Londra. Non lasciatevi intimorire dal clima grigio e nebbioso perché Londra riesce ad essere affascinante anche nelle giornate più uggiose.

La coda per entrare è spesso lunga e potreste trovarvi ad attendere parecchio tempo fuori al freddo. Consultate prima il sito dove potrete pianificare la vostra visita oppure prenotate un tavolo al Darwin (il ristorante all’interno dello Sky Garden) per usufruire di un accesso prioritario.

Hampstead & Parliament Hill

Il bello di non alloggiare in un trafficato albergo del centro, è quello di potersi godere una normale domenica mattina lontano dai turisti. Il quartiere di Hampstead, a pochi km dal centro di Londra, è un luogo meraviglioso per concedersi una tranquilla colazione in uno dei suoi numerosi locali, prima di immergersi nel verde del suo parco e raggiungere la cima di Parliament Hill. Da qui godrete di una vista su Londra e, se la giornata è ventosa, non mancheranno degli aquiloni a colorare il cielo.

Se passate da Hampstead non potete rinunciare ad una pausa dalla storica La creperie de Hampstead. Al 77 Hampstead High Street (Londra NW3 1RE) un piccolo baracchino sforna dal 1980 alcune tra le crepe più buone che abbia mai assaggiato. La coda potrebbe essere molto lunga, ma vi assicuro che la vostra pazienza sarà premiata.

Bombay Sapphire Distillery e le campagne londinesi

Appena usciti dal traffico del centro londinese il paesaggio cambia completamente: i grattacieli lasciano spazio ad abitazioni più piccole e dall’architettura tipicamente inglese e, piano piano, iniziano a prevalere lunghe distese di prati pianeggianti.  In queste campagne desolate, a circa un’ora e mezza di macchina da Londra, si trova la storica distilleria, in uso ancora oggi, del Gin Bombay Sapphire. Che siate amanti o meno di questa bevanda vi assicuro che vale la pena di concedersi questa piccola escursione. Con il supporto di guida e audioguide verrete portati alla scoperta della nascita del gin in un percorso sensoriale che vi farà scoprire anche i profumi dei botanicals, ingrediente fondamentale per fare un buon gin.

Prenotando con un po’ di anticipo potrete partecipare ad una masterclass che vi insegnerà i segreti per realizzare dei cocktail a regola d’arte. Se il risultato della vostra prima esperienza da vero bartender non vi soddisfa non temete perché potrete sempre gustarvi un cocktail al bar preparato da mani più esperte.

Il pranzo della domenica

Se come noi capitate in queste zone di domenica, dovete assolutamente cercare uno dei pub affollati di gente del posto e ordinare il tradizionale Sunday Roast, accompagnato da patate e yorkshire pudding. Accompagnatelo con una pinta di birra e la vostra domenica sarà semplicemente perfetta.

Tags:
No Comments

Post A Comment